greenLab brescia

I tre motivi per cui è fondamentale il Direttore Lavori nei cantieri di ristrutturazione

Un cliente verso la fine del cantiere di ristrutturazione della sua casa mi ha chiesto: “ma vai sempre così tanto in cantiere o è un caso speciale il mio?”.

Gli ho risposto che il suo non era un caso speciale. Per me è fondamentale la presenza in cantiere del Direttore Lavori per almeno tre motivi che ti spiegherò tra poco. Diciamo che in generale la presenza in cantiere del Direttore Lavori è indispensabile per essere sicuri del risultato e garantire la massima tutela per il committente.

I tre motivi per cui è fondamentale la presenza in cantiere del Direttore Lavori

Eccomi allora a illustrarti i tre motivi principali per cui ci tengo a verificare periodicamente come procedono i lavori:

  1. Verifica dell’esecuzione: noi pensiamo nel dettaglio gli interventi, elaborando dei progetti esecutivi molto particolareggiati. Quindi in teoria i progetti sono facilmente comprensibili dalle maestranze… ma è fondamentale verificare che le operazioni vengano capite ed eseguite correttamente, per garantire il risultato finale e tutelare il committente; 
  2. Imprevisti: non esiste ristrutturazione senza un minimo grado di imprevisti. Per quanto si cerchi di stabilire tutto prima di iniziare i lavori, agendo su un edificio esistente c’è sempre un certo numero di informazioni che si hanno solo una volta avviato il cantiere (di solito dopo le demolizioni). Questo comporta la necessità di prendere decisioni in corso d’opera. Solo la visione globale del Direttore Lavori può permettere di non farsi trascinare dai “consigli” del singolo operatore che ha una visione parziale e spinge spesso per le soluzioni più “comode” per lui.
  3. Meno stress per il proprietario: il committente deve capire che non è il capo cantiere. Spesso i proprietari di casa vorrebbero essere in cantiere ogni secondo. Ma non è il loro ruolo. I committenti devono essere mantenuti aggiornati ed interpellati per compiere le scelte chiave. Una presenza eccessiva in cantiere comporta solo stress per i proprietari. Anche alla luce di questo abbiamo sviluppato il metodo della Ristrutturazione Consapevole, che permette al committente di essere informato su come procedono i lavori senza necessariamente essere compulsivamente presente in cantiere.

Ma fanno tutti così?

Tornando al motivo iniziale per cui ho iniziato a parlarti di questo… ho chiesto al committente il motivo della sua domanda. La risposta mi ha lasciato senza parole: “parlando con vari amici che hanno ristrutturato recentemente mi hanno detto che il loro direttore lavori l’hanno visto si è no tre volte durante tutto il cantiere”.

Non so che approccio abbiano quei tecnici, ma sicuramente il nostro metodo della Ristrutturazione Consapevole prevede tutt’altro.

Ovviamente non è possibile nei cantieri di ristrutturazione di una casa una presenza continuativa del Direttore Lavori. Però noi vogliamo essere presenti almeno nei momenti salienti degli interventi e concordare volta per volta le modalità di esecuzione. Il nostro compito poi è anche trasmettere al proprietario le informazioni in modo comprensibile per i non tecnici. Ad esempio con i “weekly report” e la condivisione di foto e altri documenti.

Ricordati che se stai pensando di ristrutturare casa abbiamo predisposto un report che fa al caso tuo. Il report svela quali sono i tre errori che spesso si commettono nel ristrutturare casa. Non ti anticipo nulla, ma uno dei tre errori è strettamente connesso a questo tema.

Puoi scaricare gratuitamente il report a questa pagina https://www.green-lab.it/report-3-errori-evitare/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *