Ristrutturare a Brescia? Attenzione anche al rischio alluvione

Se state pensando di ristrutturare casa in maniera rilevante, valutando ampliamenti, sognando idee entusiasmanti e immaginando la vostra nuova casa ricordatevi di fare come prima cosa un’importante verifica.

La vostra casa rientra in zone ad alta pericolosità di alluvioni? Non escluderlo a priori potrebbe farvi risparmiare tempo e fatica.

Facciamo un passo indietro.

Il 03 marzo 2016 il Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino del fiume Po ha approvato il Piano di Gestione dei Rischi di Alluvioni (PGRA), ovvero la perimetrazione delle aree per le quali risulta opportuno individuare e programmare le azioni necessarie a ridurre le conseguenze negative delle alluvioni.

Le “Mappe di pericolosità” del PGRA individuano, in corrispondenza del Reticolo principale (RP), del reticolo secondario collinare e montano (RSCM) e del Reticolo secondario di pianura (RSP), differenti livelli di pericolosità (in ordine crescente P1, P2 e P3) riconducibili a fenomeni di possibile allagamento.

Con l’adozione della variante normativa al PAI, intervenuta con deliberazione del Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino del fiume Po n. 5 del 17 dicembre 2015, è entrato in vigore il regime di salvaguardia che, in sintesi, limita gli interventi edilizi nelle aree con livello di pericolosità media ed elevata (P2 e P3) alla sola manutenzione ordinaria e straordinaria;

I Comuni, tra cui Brescia, stanno dando formale avvio al procedimento di Adeguamento della componente geologica del PGT al Piano di Gestione del Rischio Alluvioni (PGRA) e ad ulteriori condizioni di rischio di livello locale e al procedimento di verifica di assoggettabilità alla VAS.

Ad oggi questo si traduce in un rallentamento o blocco di tutti quegli interventi che non siano di manutenzione ordinaria o straordinaria fino a quando il procedimento non verrà portato a termine (si pensa entro fine 2017) definendo le modalità ed i limiti operativi.

Per quanto riguarda la città le aree interessate da alta pericolosità sono quelle indicate nella mappa in blu. Per citarne alcune una porzione del villaggio Badia, Mandolossa e porzioni di Urago Mella.

Mappa-rischio idrogeologico

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *