Nuovo Attestato di Prestazione Energetica

Oltre alla rivoluzione delle classi energetiche per come le abbiamo conosciute fino ad oggi, la nuova normativa regionale in materia di efficienza energetica (D.g.r. 17 luglio 2015 n. X/3868 e decreto 6480 del 30 luglio 2015), coerentemente con quanto previsto a livello nazionale, definisce un nuovo modello di Attestato di Prestazione Energetica (APE).

Il nuovo APE sarà un documento ben più corposo delle due pagine che siamo abituati a vedere e conterrà indicazioni più di dettaglio sulle caratteristiche tecniche dell’edificio oltre a degli indicatori più qualitativi per spiegare anche ai non addetti ai lavori la “qualità” dell’edificio oggetto dell’APE.

È importante sottolineare che ci sono alcuni aggiornamenti anche di carattere procedurale, ovvero:

  • sarà obbligatoria la redazione dell’APE anche in caso di edifici sprovvisti di impianto di riscaldamento (art.3 punto a D.G.R. 17 luglio 2015 n. X/3868). Questo comporta quindi la fine della “dichiarazione sostitutiva di attestato di prestazione energetica”;
  • dal 1 ottobre 2015 l’APE dovrà necessariamente riferito ad una sola unità immobiliare. Unica eccezione sono gli APE redatti per la chiusura di lavori autorizzati con la normativa previgente;
  • il certificatore è tenuto a consegnare al proprietario il file originale (in pdf) firmato digitalmente e anche il fil file di interscambio dati (xml) anch’esso firmato digitalmente.
  • è stato (finalmente!) abrogato l’obbligo di marcatura temporale degli APE.

Un’informazione fondamentale è che gli APE redatti secondo la vecchia procedura restano comunque validi, salvo gli usuali motivi di decadenza previsti dalla normativa (come il raggiungimento del decimo anno dalla data di redazione o modifiche alle prestazioni energetiche del sistema edificio impianto).


nuovo ape 2015 allegatoD1
 nuovo ape 2015 allegatoD4 nuovo ape 2015 allegatoD2nuovo ape 2015 allegatoD3 nuovo ape 2015 allegatoD5

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *