Dati progetto

Aprile 2012

Committente: Distretto culturale Valle Camonica – Parco dell’Adamello

Progettisti
ing. Alessandro Fracassi

“Non è tanto l’uomo che si immerge nella vasta totalità della natura ma è quest’ultima che si infiltra nelle cose e le penetra.” Colette Garraud

Il progetto nasce dalla volontà di interrogarsi sull’intimo legame tra uomo e natura.
L’architettura si fonde nella natura, diventa essa stessa un elemento che rivela il luogo, la sua storia ed i suoi valori; si abbandona l’artificio inteso come elemento puramente tecnologico (high-tech) e si sceglie invece l’artificio come gesto dell’uomo e come prova della sua esistenza contingente nella natura stessa.
La strategia di progetto si fonda quindi su una profonda riflessione di cosa significhi abitare, di come si materializzi la sua essenza ed in particolare cosa voglia dire abitare l’alta montagna, dove l’antico legame uomo-natura si ravviva e consolida.